Besciamella senza glutine e senza lattosio

Quando intorno alla tavola si ritrovano due persone “intolleranti” la necessità diventa virtù, così per il giorno della Befana, ho preparato per la mia amica Alessandra (intollerante al lattosio) e per me (intollerante al glutine) un pasticcio di verdure con besciamella vegana senza glutine e senza lattosio.

La domanda ora nasce spontanea: se levi il burro, il latte e la farina, puoi ancora chiamarla besciamella?

Se rimandiamo il tutto alla definizione aglosassone di Salsa Bianca, allora direi che anche la mia è una salsa bianca, e paragonandola alla classica besciamella anche questa versione è una preparazione di base.

Besciamella senza glutine e senza lattosio
 
Preparazione
Cottura
Tempo totale
 
Autore:
Tipologia: Salsa
Cucine: Intollerante
Serves: 4
Ingredienti
  • 500 ml di latte di soia (possibilmente non dolcificato)
  • 35 gr di farina senza glutine (io ho usato il mik shar)
  • 35 gr di olio evo
  • noce moscata
  • Sale
  • pepe
Procedimento
  1. Mettere a scaldare il latte di soia con la noce moscata
  2. Scaldare l'olio in una casseruola a fiamma bassa
  3. Aggiungere la farina setacciata
  4. Mescolare con una frusta energicamente per evitare la formazione di grumi
  5. Ottenuto un composto liscio ed omogeneo aggiungere il latte di soia
  6. Cuocere mescolando di continuo fino ad ottenere la consistenza desiderata (max 15 min)
Se come nel mio caso utilizzerete questa salsa bianca per condire ed insaporire delle verdure, vi consiglio di lasciarla un po’ lenta, ovvero di non cuocerla troppo perché questi ingredienti tendono a solidificare la salsa.

1526682_10204972532206848_6679431051136920514_n

Nel caso in cui abbiate ottenuto un composto troppo solito aggiungete un po’ di latte di soia.

Vista la tendenza vegetariana del periodo e la propensione ad utilizzare ogni tipo di verdura disponibile in commercio, avevo precedentemente sbollentato in un pentolone:

– cavolo nero

– verza

– cavolfiore

– daikon

Ho disposto le verdure in una pirofila e dopo averle condite con olio e sale le ho ricoperte con la besciamella intollerante e messe in forno per 15 minuti, giusto il tempo di brunire leggermente la superficie del pasticcio. Sfornare e mangiare caldissimo!

Curiosità: Il daikon chiamato anche ravanello cinese, ravanello giapponese, o ravanello invernale, è una varietà del ravanello comune originaria dell’Asia orientale, ha la forma di una grossa carota, di circa 20–35 di lunghezza, e di 5–10 cm di diametro.

Daikon.Japan

Per quanto riguarda l’aspetto benefico, questa radice ha grandi proprietà diuretiche, depura l’organismo specialmente il fegato ed è un ottimo alleato nella lotta contro i liquidi in eccesso in quanto ha forti proprietà  drenanti, ha un contenuto calorico bassissimo  ed infine le sue proprietà non riguardano solo il lato dietetico ma il Daikon è ricco di vitamina C, perfetto per il periodo invernale.

Tags from the story
More from Mandolina

Camille senza glutine

Purtroppo la mia intolleranza si è fatta sentire molto forte negli ultimi...
Read More

15 Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *